La Doula-Assistente alla Madre.

La Doula  promuove e sostiene le madri nell’arte della maternità. Promuove il benessere della madre, del bambino e della famiglia; contribuisce a migliorarne e a sostenerne il benessere in senso olistico e globale. Ormai è accertato che il nostro benessere sia fortemente influenzato dalle esperienze che ci troviamo ad affrontare nella  vita, dai vissuti emozionali, dalla relazione che abbiamo con gli altri e con noi stessi, dagli aspetti sociali e culturali dell’ambiente in cui viviamo. Entrano a comporre il benessere della donna, gli aspetti emozionali, sociali-relazionali, spirituali.  Oggi le donne e le famiglie nel periodo della maternità e della paternità manifestano il bisogno e il desiderio di condividere questa fase della loro vita carica di trasformazioni, con altre persone al fine di creare una rete di aiuto e condivisone. Essi esprimono il bisogno di sostegno, aiuto pratico, possibilità di accesso alle informazioni e alla libera scelta degli stili di cura ed educativi. L'Associazione organizza numerose occasioni di incontro e di condivisione perché futuri genitori e neo genitori possano vivere insieme parte di questa fase di vita, supportarsi vicendevolmente, scambiare e approfondire informazioni, conoscenze, esperienze e saperi.  Tuttavia vi sono mamme, future mamme e famiglie, che necessitano di un accompagnamento intimo, domiciliare, in gravidanza e nel post parto. Desiderano essere accompagnate da una donna che possa essere una compagna di viaggio, che possa creare una relazione di empatia, una complicità femminile, da donna a donna, che consolidi e aumenti la sua autostima, il senso di competenza e di potenza creatrice.

La Doula può offrire questo accompagnamento, inteso come un supporto a breve o a lungo termine alla madre e alla famiglia.

La Doula è una donna con esperienza personale di maternità e/o di accudimento e supporto nell'ambito della maternità. Ha attitudine all'ascolto, all'empatia, al servizio, all'aiuto, al prendersi cura. Per questo, se richiesto, è in grado di offrire in modo efficace sostegno alla donna e alla famiglia. Essendo donna e/o madre, e in seguito ad una specifica formazione è competente nell'accompagnare altre donne nel percorso maternità e nel supportarle dopo la nascita di un bambino, nel star loro vicina durante il parto, (a fianco al marito/compagno o in alternativa, in caso Lui non fosse presente), e nel periodo della gravidanza, come una confidente, un’amica, una donna che le dà e riceve fiducia, una compagna di viaggio.

Essa riveste tutte quelle valenze femminili che durante la gravidanza e la maternità “nutrono” la donna in modo che lei stessa faccia esperienza diretta (in parte una rievocazione e riedizione dell’essere accudita come una figlia) e possa creare in sé stessa una “riserva” per nutrire il nuovo nato. La donna in attesa di un bambino, se lo desidera, può essere accompagnata dalla doula come figura femminile di supporto pratico ed emozionale, una figura femminile di supporto che favorisce il passaggio dal prima al dopo, da figlia a madre, (alla nascita di ogni figlio). Una presenza attenta di supporto alla donna, al padre e a tutta la famiglia.

 

 

In Europa ed in America, ove la figura della doula da anni è attiva anche in sala parto, sono stati ultimati studi che dimostrano che la presenza della doula aumenta il benessere di madre e bambino e della famiglia. Riportiamo risultati e fonti dei vantaggi che porta la presenza della doula: 

 

Riduce l'incidenza di parti cesarei

* Può ridurre la durata del travaglio      

* Riduce le richieste di epidurali ed analgesica      

* Aumenta l'inizio allattamento al seno e la continuazione     

* Aumenta la soddisfazione della madre di esperienza della nascita      

* Può ridurre l'incidenza di disturbi dell'umore dopo il parto     

* Aumenta la fiducia dei genitori nella cura del loro neonato

 

La presenza di una persona di fiducia, oltre al compagno, durante travaglio e parto, che può essere la doula, dovrebbe essere una scelta rispettata. La doula non è figura sanitaria. Ella pratica nel pieno rispetto dei confini professionali.

 

In sintesi: la Doula sostiene la madre nel suo maternage, conosce l’allattamento al seno e può aiutare la madre in questo qualora sia necessario, (anche in collaborazione con l’Ostetrica e/o la Consulente per l’allattamento), si occupa di lei per le necessità concrete, si occupa del bebè se richiesto, può occuparsi in parte fratellini, è attiva se richiesto nello scambio di informazioni e nella relazione che aiuta ed accompagna i genitori a prendere decisioni riguardo scelte di accudimento e di stile educativo.